Italia,  Toscana

5 cose insolite da fare e vedere a Siena

Come sapete, siamo soliti cercare cose insolite durante i nostri viaggi ed oggi ve ne mostreremo 5 da fare e vedere nell’affascinante città di Siena. Noi siamo comunque riusciti a visitare il complesso tra Duomo, Battistero, Cripta e Museo dell’Opera in giornata, lasciando un bello spazietto per il pranzo e ammirando più e più volte la stupenda Piazza del Campo.

Ma ora vi lasciamo alle 5 cose insolite da fare..

La Foto Cartolina

Se vi recate nel Vicolo Chiasso del Bargello, potrete fare una foto da cartolina poichè l’arco incornicerà la Torre del Mangia con una bellissima prospettiva. Non trovate sia molto pittoresca?

5 cose insolite da fare e vedere a Siena

La X sulle scalinate

Sulle scalinate di Piazza San Giovanni che portano dal Battistero al Duomo, fate attenzione ad una Croce Nera: indica il punto dove, secondo una leggenda, cadde Santa Caterina per una spinta del diavolo. La scalinata risale al 1451 mentre la Santa morì nel 1380: le date non coincidono ma le leggende ci piacciono molto!

5 cose insolite da fare e vedere a Siena

Francobollo

Volete fare un’altra foto davvero particolare come quella del nostro articolo? All’interno del Palazzo Comunale in Piazza del Campo, nel Cortile del Podestà, guardando in alto, potrete fare una foto che assomiglia davvero ad un francobollo. Il Palazzo comunale è ancora oggi la sede dell’amministrazione comunale ed ospita al primo piano il Museo Civico.

Il Quadrato Magico

Tra le 5 cose insolite da fare e vedere a Siena non potevamo non consigliarvi questa. Sulla parete esterna sinistra del Duomo, accanto alla porta che ora ospita la biglietteria, state attenti ad un quadrato magico, il Sator. Si tratta di un’iscrizione latina che dà luogo ad un palindromo. Infatti leggendo la frase da sopra a sotto, da destra verso sinistra, risulta essere identica. Il significato resta ad oggi un mistero e si dice che non si debba leggere ad alta voce perchè porta sfortuna.

5 cose insolite da fare e vedere a Siena

Orto Dè Pecci

Ci troviamo a pochi metri da Piazza del Campo e si tratta di un angolo di campagna dove è stato ricostruito un antico orto urbano medievale. Tra le svariate colture sono state favorite quelle meno comuni, tenendo presente la diversità della cucina del tempo come ad esempio il Guado dalle cui foglie si ricava una sostanza colorante blu, utilizzata per la tintura delle stoffe nel Medioevo.

Oltre all’orto ci si può rilassare nell’immenso parco dove ci sono anche animali da cortile ed un ristorante/pizzeria.

Dato che ci piacciono le cose insolite, eccone 10 da fare a Firenze.

Se siete interessati alla Toscana, vi lasciamo altri articoli su Pisa, Lucca e altri borghi imperdibili!

Qui anche un alloggio insolito!

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *