Lombardia

Trekking alla Diga del Gleno in Val di Scalve

Se non siete mai stati in Val di Scalve dovete assolutamente recuperare e farvi un trekking per arrivare alla bellissima Diga del Gleno! E se l’ho fatto io all’ottavo mese di gravidanza..potete farlo anche voi!

Ci troviamo in Val di Scalve, in provincia di Bergamo e al confine con la Valcamonica, in Lombardia. L’attrazione più importante è appunto la Diga del Gleno, posta a 1535 mt di altitudine e immersa nelle Orobie bergamasche. Si tratta di un luogo ricco di significato poichè lo squarcio della diga ricorda la sua terribile tragedia.

Trekking alla Diga del Gleno in Val di Scalve

Tragedia Diga del Gleno

La diga fu realizzata tra il 1916 e il 1923 dalla Ditta Galeazzo Viganò e durante quegli anni si riscontravano sempre perdite d’acqua.. fino al tragico 1 dicembre 1923. Quel giorno avvenne il crollo delle dieci arcate centrali della Diga. Una massa d’acqua di volume compreso tra 5-6 milioni di metri cubi iniziò la sua folle corsa verso valle provocando la morte di 359 persone!

Il percorso alla Diga

Noi abbiamo seguito il sentiero CA411 che parte dal paese di Pianezza.

In primis abbiamo lasciato l’auto a Vilminore (BG) in uno dei parcheggi a pagamento che si trovano in centro (5 euro tariffa giornaliera). Abbiamo raggiunto Piazza Papa Giovanni XXIII per prendere la navetta che ci ha portato a Pianezza: il biglietto si fa a bordo (aspettatevi di fare un po’ di fila anche se le navette passano ogni 20 minuti) al costo di 4 a/r.

Trekking alla Diga del Gleno in Val di Scalve

Una volta raggiunto il delizioso paesino di Pianezza, riempite le borracce con l’acqua perchè lungo il percorso non ci sono fontane e poi seguite le indicazioni per la Diga del Gleno.

Il percorso dura mediamente 1h e 10 minuti e la prima parte è abbastanza ripida e su sassi. Secondo me ci vuole un minimo di preparazione: c’erano tantissimi bambini ma non era così facile per una come me non abituata a fare trekking. Gli ultimi 20 minuti del percorso sono in piano e vi regaleranno dei paesaggi mozzafiato come questi.

Cosa fare alla Diga del Gleno

Questo trekking alla Diga del Gleno vi farà innamorare ufficialmente della Val di Scalve! Comincerete da lontano a vedere la maestosità della Diga e a mano a mano che vi avvicinerete, vi renderete conto dello squarcio provocato dal crollo ma anche della bellezza del lago e dei paesaggi circostanti, come l’ampia visuale sulle Prealpi Orobiche.

Trekking alla Diga del Gleno in Val di Scalve

Potrete riposarvi sui prati e se non avete portato da mangiare, non preoccupatevi: c’è un chiosco che serve bibite, panini, polenta e funghi ecc. Davvero buono!

Trekking alla Diga del Gleno in Val di Scalve

Noi siamo capitati durante il concerto per il 100 anni della tragedia “VIENE GIU’ IL GLENO” ed è stato davvero suggestivo. Pucciate i piedi nelle acque freddissime del lago o fate strani incontri con qualche asino 🙂

Per noi è stata davvero una SUPER ESPERIENZA.

Cosa fare nei dintorni

Oltre al trekking alla Diga del Gleno, ci sono tantissime cose da fare in Val di Scalve:

  • visitare le Cascate del Vo’ in circa 30 minuti di cammino partendo da Schilpario
  • una visita al paese di Schilpario col suo centro, la cornice panoramica e la big bench #96
  • una salto alla Latteria Montana a Vilminore di Scalve
  • Camminare per la Via Mala, l’antica strada che collegava la Val di Scalve alla Valcamonica e ammirare il suo orrido

Che dite, vi abbiamo convinto a visitare questa valle ricchissima?

Se volete altri consigli su qualche gita da fare in Lombardia, ecco il nostro articolo con ben 25 idee.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *